Webholidays
telefono

Tel. +39 02 87188116 - Tel. +41 91 6827416
telefono

info.prenotazioni@webholidays.ch

Itinerari

BALAGNA E NIOLO

 

6 giorni partendo da Calvi.

1° giorno
Si parte dalla visita della cittadella di Calvi, la capitale della Balagna.
Le sue rive marine si prestano a numerose attività sportive e giri in barca, a meno che non si voglia semplicemente godere delle spiagge lungo la pineta.

2° giorno
Ci si addentra nella Balagna alla scoperta dei suoi molti paesi abbarbicati che celano tesori nelle chiese o nei laboratori della "strada degli Artigiani" (brochure gratuita disponibile negli Uffici del Turismo).
In una giornata potete percorrere l'itinerario proposto in questa guida e inanellare i principali gioielli della regione, ovvero Pigna, Sant'Antonino o Aregno.
La sera si ridiscende lungo la costa o si approfitta di un albergo o di una chambre d'hóte di livello a Pigna o a Speloncato.

3° giorno
Procedendo verso est da Belgodère si raggiunge una valle isolata ma molto attraente, la valle dell'Asco.
Paese del miele bianco e del muflone, offre ottime opportunità di camminate in montagna.

4° giorno
Scendendo un po' più a sud, la D 84 attraversa le impressionanti Gole della Scala di Santa Regina che si aprono su Calacuccia e il suo vasto lago.
Da lì partono escursioni per il Niolo o il passo di Vergio.
Nella salita verso il passo, poco dopo una costruzione della Legione straniera, un sentiero (2h AR) sulla destra conduce agli ovili di Radule, sito montuoso rinfrescato dalle vicine e belle cascate.
Dopo un buon pic-nic, la foresta d'Aitone vi attende con le sue belle fustaie di pini laricio.
Se siete camminatori infaticabili potete intraprendere il sentiero delle Castagne (sentier de la Chàtaigneraie) che parte da Évisa verso le cascate di Aitone.
Si comincia allora la discesa verso il golfo di Porto e sarebbe un peccato tralasciare, sulla vostra destra, la D 124 che fiancheggia le gole di Spelunca e passa davanti a due bellissimi ponti genovesi.
Se arrivate a Porto o a Piana prima dell'imbrunire, non sarete delusi dallo spettacolo.

5° giorno
Si ha un'idea limpida della bellezza dei luoghi arrivando nel golfo.
Se le rive di Porto non sono granché affascinanti, sono invece i dintorni a brillare per il loro aspetto.
Le Calanche, verso Piana, sono un vero parco di sculture minerali che fiammeggiano al di sopra del mare.
Una splendida spedizione marittima è possibile verso la Girolata e la nota riserva naturale di Scandola, gioiello incontaminato che fa parte del patrimonio mondiale dell'Unesco.

6° giorno
Seguite la strada verso Calvi e, se avete il coraggio necessario, fermatevi al passo della Croix per raggiungere la spiaggia di Tuara.
La risalita è piuttosto dura ma il sito è piacevole.
Si raggiunge Galéria, piccolo porto isolato in un magnifico golfo, allo sbocco della valle del fiume Fango, che si può scoprire a colpi di pagaia con il kayak.
Si riprende poi la strada, stretta ma gradevole, verso Calvi; prima di raggiungere la città, ultima sosta alla terrazza di Notre Dame de la Serra.
La vista abbraccia una buona parte della Balagna e Calvi, che vi attende per una piacevole serata lungo il vivace litorale.

Fonte: Guida Michelin.

Copyright © 2012 Web Holidays S. A. Tutti i diritti riservati.
_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Via Livio, 5 • 6830 Chiasso • Canton Ticino • Svizzera | P.I. CHE-100.737495
email: info.prenotazioni@webholidays.ch
creare sito web Sito web creato con Mysito.Info